Sicurezza sul lavoro

Corsi di formazione

Indagini strumentali

 

Calendario eventi

Gennaio 2018
lunmarmergiovensabdom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Meccanismi di interazione

 

Gli effetti a livello biofisico della esposizione ai campi elettromagnetici variano al variare della frequenza.

 

Per i campi a bassa frequenza l'effetto predominante è l'induzione di correnti all'interno del corpo. Il campo elettrico influenza la distribuzione di cariche elettriche superficiali provocando un flusso di corrente che attraversa il corpo fino ad arrivare a terra. Il campo magnetico provoca circolazione di correnti all'interno del corpo. L'intensità di queste correnti è legata da proporzionalità diretta all'intensità del campo magnetico esterno.Se sufficientemente elevate, queste correnti possono provocare la stimolazione di nervi e muscoli o influenzare altri processi biologici.

 

correnti-indotte

 

 

 

Per i campi ad alta frequenza (onde radio e microonde) l'interazione avviene attraverso l'assorbimento di energia; l'energia incidente interagisce con la materia biologica provocando delle micro oscillazioni a livello molecolare con dispersione di energia sottoforma di calore. L'effetto predominante è quindi di natura termica (effetto termico).

 

Lo spessore di penetrazione del campo elettromagnetico all'interno di un corpo è legato tramite proporzionalità inversa alla sua frequenza: minore è la frequenza della radiazione incidente, maggiore è la capacità del campo di penetrare all'interno del corpo.

 

penetrazione-frequenze

Tu sei qui:

Iscrizione newsletter

E-mail:
Nome:
Cognome:
Azienda:

Scrivi a...

Trovaci anche su...