Sicurezza sul lavoro

Calendario eventi

May 2020
lunmarmergiovensabdom
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Padova

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Padova

 

Installazione antenne per l'attivazione di impianti di telefonia mobile o radiotelevisivi

 

  • L’attività di fornitura di reti o servizi di comunicazione elettronica è assoggettata ad una autorizzazione generale ai sensi degli articoli 25-26 del D. Lgs 1 agosto 2003, n. 259 (c.d. “Codice delle comunicazioni elettroniche”). L’impresa interessata a svolgere tale attività presenta al Ministero una dichiarazione contenente l'intenzione di iniziare la fornitura di reti o servizi di comunicazione elettronica ed è abilitata ad iniziare la propria attività a decorrere dall'avvenuta presentazione della dichiarazione, che costituisce denuncia di inizio attività. Il Ministero, entro e non oltre sessanta giorni dalla presentazione della dichiarazione, verifica d'ufficio la sussistenza dei presupposti e dei requisiti richiesti e dispone, se del caso, il divieto di prosecuzione dell'attività
  • Le imprese così autorizzate hanno il diritto di fornire reti e servizi di comunicazione elettronica al pubblico e di richiedere le specifiche autorizzazioni, ovvero presentare le occorrenti dichiarazioni, per installare infrastrutture
  • La disciplina per l'installazione degli impianti di telefonia mobile è oggi regolata dagli articoli 86 e seguenti del Decreto Legislativo n. 259 del 2003, che prevedono la presentazione di un'istanza all'amministrazione comunale competente, domanda corredata da parere dell'ARPAV, che accerta il rispetto dei limiti di emissione fissati dai D.P.C.M. dell'8 luglio 2003.

 

Impianti con potenza superiore ai 20 W

 

  • Fino a 150 W, occorre ottenere il rilascio di un'autorizzazione dell'amministrazione comunale (oltre i 150 W dell'Amministrazione Provinciale). Se tale autorizzazione non interviene, dopo 90 giorni si forma il silenzio-assenso sulla richiesta.

 

Impianti con potenza inferiore ai 20 W

 

  • È sufficiente la proposizione di una Denuncia Inizio Attività (D.I.A.), se invece la potenza è superiore ai 20 Watt,
  • Dopo l'installazione delle infrastrutture, per gli impianti di potenza compresa tra i 7 e i 150 Watt è necessario presentare la comunicazione di detenzione impianto

 


 

 

Ufficio di riferimento: Sportello Unico Attività Produttive

 

Per la realizzazione dell’impianto: Sportello Edilizia Produttiva

 

 Per la messa in esercizio dell’impianto: Settore Ambiente

 

  Installazione antenne per l’attivazione di impianti di telefonia mobile o radiotelevisivi 

 
 Se gli impianti sono di potenza inferiore ai 20 Watt, è sufficiente la proposizione di una Denuncia Inizio Attività (D.I.A.), se invece la potenza è superiore ai 20 Watt, fino a 150 W, occorre ottenere il rilascio di un'autorizzazione dell'amministrazione comunale (oltre i 150 W dell'Amministrazione Provinciale). Se tale autorizzazione non interviene, dopo 90 giorni si forma il silenzio-assenso sulla richiesta.

 

Dopo l'installazione delle infrastrutture, per gli impianti di potenza compresa tra i 7 e i 150 Watt è necessario presentare la comunicazione di detenzione impianto.

 

Per leggere tutto il testo

  

Modulistica

 

 

 

Tu sei qui:

Iscrizione newsletter

E-mail:
Nome:
Cognome:
Azienda:

Scrivi a...

Trovaci anche su...