Sicurezza sul lavoro

Calendario eventi

March 2021
lunmarmergiovensabdom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Sardegna

Sardegna

Riferimenti Normativi Regionali in materia di sorgenti fisse di campo elettromagnetico


Cagliari

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Cagliari

  

  • Gli impianti fissi di telefonia mobile e per l’emittenza televisiva devono essere progettati e realizzati secondo le disposizioni delD.M. 18.05.1999 e del D.M. n° 381/98 nonché nel rispetto del Regolamento di cui all’art.8 della Legge Quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici 22.02.2001 n° 36.
  • La richiesta deve essere inviata al Comune, Servizio di Pianificazione del Territorio, in triplice copia e su supporto informatico
  • La richiesta deve comprendere:Le imprese devono eseguire i lavori di installazione a regola d’arte
    • Piano generale di rete
    • Descrizione dei luoghi comprensiva di eventuali vincoli paesaggistici
    • Calcolo e verifica dei valori delle emissioni prodotte, nel rispetto del DM n. 381/98, sia dalle antenne di telefonia mobile da in stallare che dalle altre fonti di inquinamento elettromagnetico presenti in loco, qua li ripetitori televisivi e radiofonici
    • Indicazione delle misure previste per ridurre e compensare eventuali impatti negativi sul paesaggio prodotti dall’installazione dell’infrastruttura
    • Planimetria e documentazione fotografica e simulazioni grafiche
    • Copia autentica del contratto di locazione dell’area utilizzata per le installazioni
  • Le imprese devono eseguire i lavori di installazione a regola d'arte 

 


 

Le procedure da seguire per l'installazione di impianti fissi per telefonia mobile e broadcasting radio televisivo sono riportate nell'art. 82 bis del Regolamento Edilizio inoltre   devono essere progettati e realizzati secondo le disposizioni del D.M. 18.05.1999 e del D.M. n° 381/98 nonché nel rispetto del Regolamento di cui all’art. 8 della Legge Quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici 22.02.2001 n° 36.

 

Per visualizzare il Regolamento Edilizio:   http://www.comune.cagliari.it/japscares/cms/documents/RegolamentoEdilizio_Varianti_03_2010.pdf

 

 

 

 

 

 

Regione Sardegna

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

 

 

 

 

                        • Altri Comuni

 

 

 

Regione Sardegna - Capoluoghi di Provincia

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi - Capoluoghi di Provincia

 

 

 

 

Carbonia

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Carbonia

 

In assenza di un regolamento comunale specifico si fa riferimento alla normativa nazionale.

 


 

Ufficio di riferimento: Urbanistica – Sportello Unico Attività Produttive, tel. 0781/694270.

 

 

 

 

 

Oristano

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Oristano

 

Il Comune di Oristanno si è dotato di un proprio regolamento per quanto concerne l'installazione di stazioni radiobase 

 

  • Il Comune di Oristano istituisce il catasto degli impianti per telecomunicazioni.
  • Il Gruppo di Valutazione è composto da:

- Assessore all’Ambiente e dall’Assessore all’Urbanistica e Edilizia Privata;

- Il Dirigente del Settore Ambiente - Urbanistica e Edilizia Privata o suo Funzionario appositamente delegato;

- Un funzionario in rappresentanza dell’ARPAS;

- Un funzionario in rappresentanza dell’ASL n. 5;

- Un rappresentante delle associazioni presenti sul territorio ed attive sul problema dell’inquinamento elettromagnetico, designato dal Consiglio Comunale su indicazione delle Associazioni medesime;

- Un rappresentante dei Comitati cittadini attivi sulla materia, ufficialmente costituiti, designato dal Consiglio Comunale su indicazione dei Comitati medesimi;

- Un Consigliere Comunale di maggioranza e uno di opposizione espressi dal Consiglio Comunale;

  • Del Gruppo di Valutazione potranno far parte, senza diritto di voto, anche, uno o più esperti in pianificazione di impianti di comprovata professionalità e che non abbia rapporti di lavoro e/o collaborazione con i soggetti richiedenti, incaricato con atto ufficiale dal Comune.
  • I gestori di reti per la telefonia mobile che intendono installare impianti nel territorio comunale sono tenuti alla presentazione del programma annuale delle installazioni entro il 30 settembre di ogni anno.
  • L’autorizzazione viene rilasciata dal Dirigente Responsabile dello SUAP soltanto dopo aver verificato, tra l’altro, la compatibilità edilizia ed urbanistica degli impianti, la compatibilità e conformità dell’impianto con la programmazione comunale, la compatibilità con il piano di localizzazione delle antenne e successive modifiche e integrazioni, e con il presente Regolamento.
  • Detta autorizzazione è ad ogni effetto titolo unico per la realizzazione degli impianti in questione.

 

 


 

 

Ufficio di riferimento: Sportello Unico Attività Produttive, tel. 0783 791 359 / 358 / 357 / 289


 

Regolamento comunale installazione ed esercizio delle stazioni radio base per telefonia mobile

 

Il Comune di Oristano istituisce il catasto degli impianti per telecomunicazioni.

I gestori di reti per la telefonia mobile che intendono installare impianti nel territorio comunale sono tenuti alla presentazione del programma annuale delle installazioni entro il 30 settembre di ogni anno.

L’autorizzazione viene rilasciata dal Dirigente Responsabile dello SUAP soltanto dopo aver verificato, tra l’altro, la compatibilità edilizia ed urbanistica degli impianti, la compatibilità e conformità dell’impianto con la programmazione comunale, la compatibilità con il piano di localizzazione delle antenne e successive modifiche e integrazioni, e con il presente Regolamento.


Per leggere tutto il testo


 

 

 

Nuoro

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Nuoro

 

Il Comune di Nuoro possiede un Regolamento per l’installazione di impianti ricetrasmittenti di radiazione elettromagnetica

  • Le concessioni verranno rilasciate dal Settore Urbanistica, previo parere della C.E. all’uopo integrata da esperto, secondo le procedure attualmente vigenti e subordinatamente all’acquisizione,negli atti istruttori, di dichiarazioni asseverate rilasciate da tecnici abilitati relative sia alla sicurezza statica dell’edificio e degli impianti installati, sia al rispetto delle disposizioni della legge 46/90 e della normativa antincendio, oltre che dei pareri favorevoli dell’A.R.P.A. (ove presente sul territorio) e della A.S.L. competente.
  • Per ciascun impianto autorizzato, il soggetto gestore dovrà dare apposita comunicazione di entrata in esercizio. La comunicazione relativa dovrà essere inviata alla Azienda U.S.L. che ha rilasciato il nulla osta sanitario, all’A.R.P.A., al Comune di Nuoro – Settore Urbanistica.
  • Per ciascun impianto autorizzato, il soggetto gestore dovrà dare apposita comunicazione di entrata in esercizio. La comunicazione relativa dovrà essere inviata alla Azienda U.S.L. che ha rilasciato il nulla osta sanitario, all’A.R.P.A., al Comune di Nuoro – Settore Urbanistica.
  • Entro 10 giorni dall’avvenuta comunicazione di entrata in esercizio, i gestori dovranno fornire agli stessi enti i risultati della misurazione delle intensità dei campi elettrici generati dall’impianto in condizioni di massimo esercizio e di tilt peggiore, in corrispondenza dei recettori prossimi considerati in sede di valutazione previsionale.

 


 

 

Ufficio di riferimento: Urbanistica

 

Regolamento per l’installazione di impianti ricetrasmittenti di radiazione elettromagnetica

Le concessioni verranno rilasciate dal Settore Urbanistica, previo parere della C.E. all’uopo integrata da esperto, secondo le procedure attualmente vigenti e subordinatamente all’acquisizione,negli atti istruttori, di dichiarazioni asseverate rilasciate da tecnici abilitati relative sia alla sicurezza statica dell’edificio e degli impianti installati, sia al rispetto delle disposizioni della legge 46/90 e della normativa antincendio, oltre che dei pareri favorevoli dell’A.R.P.A. (ove presente sul territorio) e della A.S.L. competente. Per ciascun impianto autorizzato, il soggetto gestore dovrà dare apposita comunicazione di entrata in esercizio. La comunicazione relativa dovrà essere inviata alla Azienda U.S.L. che ha rilasciato il nulla osta sanitario, all’A.R.P.A., al Comune di Nuoro – Settore Urbanistica.

 

Per leggere tutto il testo

 

 

Olbia

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Olbia

 

Il Comune di Olbia si è dotato di un proprio regolamento per le installazioni di stazioni radio base per telefonia mobile compresi quelli di nuova generazione LTE

 

  • Nelle more di predisposizione del Piano di Localizzazione, i gestori di reti per la telefonia mobile che intendono installare impianti nel territorio comunale sono obbligati, nel rispetto del presente regolamento, alla presentazione, entro il 30 settembre di ogni anno, del programma annuale delle installazioni.
  • L’autorizzazione comunale è subordinata prioritariamente alla presentazione da parte dei soggetti aventi titolo al programma annuale di sviluppo delle reti ovvero del piano annuale delle installazioni degli impianti richiesti entro il 30 settembre di ogni anno.
  • Il programma annuale di sviluppo, per ciascun gestore, è approvato dal Consiglio Comunale entro il 31 dicembre di ogni anno, previa istruttoria tecnica e una volta ottenuto il parere delle competenti Commissioni Consiliari.
  • L’autorizzazione viene rilasciata dal Dirigente Responsabile dello SUAP soltanto dopo aver verificato, tra l’altro, la compatibilità edilizia ed urbanistica degli impianti, la compatibilità e conformità dell’impianto con la programmazione comunale, la compatibilità con il programma annuale delle installazioni di cui all’art. 8, con l’eventuale piano di localizzazione delle antenne e con il presente Regolamento.
  • Detta autorizzazione è ad ogni effetto titolo unico per la realizzazione degli impianti in questione.
  • Gli interventi riguardanti gli impianti con potenza in singola antenna uguale o inferiore a 20 Watt e non comportanti la realizzazione di pali o tralicci, sono soggetti a presentazione di denuncia di inizio attività ai sensi dell’art. 87 del decreto legislativo 1° agosto 2003 n. 259 a condizione che l’impianto sia localizzato all’interno dei siti idonei, previsti nel programma annuale delle installazioni presentato da ciascun gestore o dal Piano di Localizzazione.

 


 

 

Ufficio di riferimento: Sportello Unico Attività Produttive

 

 

Regolamento per le installazioni di stazioni radio base per telefonia mobile 

Nelle more di predisposizione del Piano di Localizzazione, i gestori di reti per la telefonia mobile che intendono installare impianti nel territorio comunale sono obbligati, nel rispetto del presente regolamento, alla presentazione, entro il 30 settembre di ogni anno, del programma annuale delle installazioni.

L’autorizzazione comunale di cui all’art. 9, è subordinata prioritariamente alla presentazione da parte dei soggetti aventi titolo al programma annuale di sviluppo delle reti ovvero del piano annuale delle installazioni degli impianti richiesti entro il 30 settembre di ogni anno.

Il programma annuale di sviluppo, per ciascun gestore, è approvato dal Consiglio Comunale entro il 31 dicembre di ogni anno, previa istruttoria tecnica e una volta ottenuto il parere delle competenti Commissioni Consiliari.

L’autorizzazione viene rilasciata dal Dirigente Responsabile dello SUAP soltanto dopo aver verificato, tra l’altro, la compatibilità edilizia ed urbanistica degli impianti, la compatibilità e conformità dell’impianto con la programmazione comunale, la compatibilità con il programma annuale delle installazioni di cui all’art. 8, con l’eventuale piano di localizzazione delle antenne e con il presente Regolamento.

 

 

Per leggere tutto il testo

 

Sassari

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Sassari

 

Il Comune di Sassari ha un proprio Regolamento per l’installazione e per l’esercizio degli impianti di telefonia mobile che comprende anche le strutture  DVB-H (digital video broadcasting handheld)

  • I gestori hanno un termine, il primo giorno di marzo, per presentare all’Ufficio unico delle antenne del Comune, il piano annuale delle installazioni, delle modifiche, degli adeguamenti.
  • Entro il primo giorno di Maggio, il responsabile dell’ufficio unico delle antenne, in accordo con il Dirigente del Settore Ambiente del Comune insieme al Dirigente del Settore Pianificazione Urbanistica, richiede ai gestori eventuali integrazioni ed elabora entro e non oltre trenta giorni una proposta di piano che viene:

- pubblicata su Internet e comunicata ai mass-media;

- inviata ai gestori che, entro il primo giorno di Luglio, potranno fornire osservazioni e comprovare l’inadeguatezza tecnica o funzionale del piano o di alcune parti dello stesso;

- inviata ai presidenti delle Circoscrizioni, alle Associazioni e ai cittadini che ne fanno richiesta, che avranno tempo fino al primo giorno di Luglio per esprimere il parere.

  • Acquisiti i pareri delle Circoscrizioni, delle Associazioni, del pubblico interessato e dei gestori, i due dirigenti redigono il piano definitivo che sottopongono al Consiglio Comunale che lo approva entro il primo giorno di Agosto.

 


 

 

Ufficio di riferimento: Settore Manutenzioni

 

 

Quadro normativo di riferimento: Codice delle comunicazioni elettroniche

 

Testo Unico Edilizia Comune di Sassari 

 

Regolamento per la manomissione del suolo pubblico comunale

 

Le attività di qualsiasi natura che comportino la manomissione del suolo pubblico sono soggette a preventiva autorizzazione da parte del Comune, secondo le modalità riportate in questo regolamento. La richiesta di autorizzazione, da presentare attraverso apposito modulo disponibile presso il Settore Manutenzioni, è diretta al Sindaco ed è munita di n. 1 marca da bollo ordinaria di cui all’art. 1 del D.M. 24 maggio 2005 pubblicato nella G.U. n. 123 del 28 maggio 2005, e successive modifiche ed integrazionii.

 

Per leggere tutto il testo

 

Tu sei qui:

Iscrizione newsletter

E-mail:
Nome:
Cognome:
Azienda:

Scrivi a...

Trovaci anche su...