Sicurezza sul lavoro

Corsi di formazione

Indagini strumentali

 

Calendario eventi

Aprile 2018
lunmarmergiovensabdom
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Marche

 Riferimenti normativi Regionali in materia di sorgenti fisse di campo elettromagnetico

 

 

Legge Regionale 13 novembre 2001, n. 25 - "Disciplina regionale in materia di impianti fissi di radiocomunicazione al fine della tutela ambientale e sanitaria della popolazione"

Ancona

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Ancona

 

Antenne fisse per Telefonia mobile

 

Per quanto riguarda l’installazione di stazioni radiobase e antenne per telefonia mobile si fa riferimento alle procedure autorizzatorie previste dall’art. 87 del DL 259/03, modificate dal Dlg 179/2012

  • L’Ente autorizzante è il Comune di Ancona
  • La Provincia e la Regione rappresentano a seconda dei casi l’autorità competente a pronunciare il giudizio di compatibilità ambientale ai sensi della LR 7/04 contenente le modalità per la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale
  • La procedura di VIA e la procedura di verifica sono previste per le antenne con potenza superiore ai 20 W in emissione o altezza superiore ai 12 m
  • Non esistono soglie di potenza per le quali è prevista una semplificazione dell’iter amministrativo

 

 Antenne provvisorie per Telefonia mobile

 

L’iter amministrativo per le antenne provvisorie è semplificato in quanto di fa riferimento ad una legge regionale (LR 25/01)

 

  • Il gestore deve inviare, entro 15 gg dalla attivazione, una comunicazione di entrata in esercizio dell’impianto sia al Comune che all’ARPAM
  • ARPAM entro i 15 giorni successivi dovrà effettuare misure per la verifica dei limiti di esposizione
  • I gestori dovranno anche trasmettere la documentazione relativa agli impianti preesistenti nella zona per la verifica di conformità da parte del Comune per gli aspetti urbanistici e dell’ARPAM per la parte protezionistica

 

 


 

 

Valutazione Ambientale Strategica – Piano di telefonia mobile 

la Regione Marche, in assenza di un quadro normativo vigente in ambito statale, con la L.R. 12.06.2007 n.6 ha inteso dare applicazione alla Direttiva 2001/42/CE, individuando rispettivamente agli artt. 18 e 19 l’ambito di applicazione e le Autorità competenti in materia di VAS e demandando a successive Linee Guida la definizione delle modalità di esecuzione delle relative procedure; con deliberazione della Giunta Regionale n.1400 del 20.10.2008, pubblicata sul B.U.R. Marche n.102 del 31.10.2008 sono state approvate le Linee Guida Regionali per la valutazione ambientale strategica.

 Per leggere tutto il testo:  http://www.comune.ancona.it/binaries/migrazione/ankonline/risorse/Urbanistica/ambiti/Valutazione_Ambientale_Strategica/Determinazione_131_2009.pdf

 

Procedure

Va presentato il Procedimento di Agibilità in Sanatoria alla U.O. Condono Edilizio del Comune di Ancona, Largo XXIV Maggio, 1. Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Sportello Attuazione Trasformazioni Urbanistiche (SATU), Dirigente Giacomo Circelli, tel. 0712222630.

Per vedere il link:

 http://www.comune.ancona.it/ankonline/it/uffici/urbanistica/vas/verifica_compatibilita_VAS_piano_antenne_.html 

 

 Regolamento Edilizio

 Art. 67 - Antenne e impianti per la telefonia cellulare GSM e similari (Deliberazione del Consiglio Comunale n° 90 del 25/07/2000)

Per leggere il testo:   http://ww1.comune.ancona.it/comune/urbanistica/edilizia/moduli/regolamento_edilizio_comunale_2012.v7.pdf 

 

Regione Marche

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

 

 

 

 

                        • Altri Comuni

 

 

 

Regione Marche - Capoluoghi di Provincia

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi - Capoluoghi di Provincia

 

 

Ascoli Piceno

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Ascoli Piceno

 

Il Comune di Ascoli Piceno non ha un regolamento comunale per l'installazione di antenne e stazioni radiobase per telefonia mobile. Fa pertanto riferimento alla normativa nazionale

 


 

 

Ufficio di riferimento: Sportello Unico per l’Edilizia.

 

Regolamento edilizio

 

Tratta per lo più le questioni relative all'installazione di antenne standard per ricezione radiotelevisiva con riferimento all'impatto urbanistico.

 

  Per leggere tutto il testo

 

 

 

Fermo

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Fermo

Il Comune di Fermo ha sviluppato un proprio Regolamento comunale per l’insediamento di impianti di tele radiocomunicazione piano di rete per gli impianti di telefonia mobile

 

  • Entro il termine di validità del piano-programma, i gestori interessati dovranno presentare al Comune il piano-programma di sviluppo della propria rete, aggiornato per il triennio successivo
  • Viene istituito l’Osservatorio Comunale Ambientale che avrà, tra gli altri, il compito di valutare le problematiche connesse al controllo dell’elettrosmog, compreso le istanze rivolte all’installazione di impianti radio-emittenti, e di adempiere a quanto previsto nel seguito.

- Tale comitato sarà così costituito da:

1. Il Sindaco o un suo delegato in qualità di presidente;

2. Il dirigente Settore Ambiente del Comune;

3. Il dirigente Settore Urbanistica del Comune;

4. Un membro designato dall’ARPAM;

5. Un membro designato dal Dipartimento di prevenzione ASUR;

6. Un rappresentante delle associazioni di cittadini maggiormente rappresentative;

7. Un rappresentante delle società titolari di concessione

8. Un dipendente del Comune di Fermo, in qualità di segretario (senza diritto di voto).

 

 


 

 

Ufficio di riferimento: Pianificazione Urbanistica.

 

Regolamento comunale per l’insediamento di impianti di tele radiocomunicazione piano di rete per gli impianti di telefonia mobile

 

Successivamente, entro il termine di validità del piano-programma, i gestori interessati dovranno presentare al Comune il piano-programma di sviluppo della propria rete, aggiornato per il triennio successivo, il quale deve contenere almeno le seguenti indicazioni:

 

1. relazione tecnica descrittiva del piano-programma presentato;

    2. planimetria d’insieme di tutte le installazioni esistenti in scala 1:10.000;

3. planimetria della zona su mappe catastali o aereofotogrammetriche in scala 1:1.000, con indicazione delle aree interessate dalle richieste di ogni singola futura installazione o riconversione di impianti esistenti; la localizzazione deve individuare aree circoscritte (aree di ricerca)aventi un raggio massimo di 150 ml. rispetto al punto ritenuto ottimale dal gestore;

4. le schede riportanti le caratteristiche tecniche degli impianti esistenti e da realizzare;

 

Per leggere il testo

 

Piano antenne

 

Macerata

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Macerata

 

Il Comune di Macerata segue e recepisce al disciplina regionale in materia di impianti fissi di radiocomunicazione al fine della tutela ambientale e sanitaria della popolazione.

  • Chiunque intenda installare o modificare impianti di radiodiffusione ed impianti per telefonia mobile in ambito regionale chiede apposita concessione edilizia al Comune. A tal fine i soggetti interessati presentano apposita domanda, corredata della documentazione
  • Nel caso in cui la richiesta concerne la modifica di impianti già autorizzati, la domanda va corredata soltanto da una relazione tecnica, illustrante le modifiche da apportare all'impianto.
  • I Comuni competenti per territorio, previo parere dell'Agenzia regionale per la
  • protezione ambientale delle Marche (ARPAM) e della ASL competente per il territorio, rilasciano apposita concessione.
  • Il Comune, entro trenta giorni dalla data di ricevimento della richiesta di concessione, trasmette copia della stessa e della documentazione presentata dal soggetto richiedente all'ASL e all'ARPAM ai fini dell'ottenimento del parere.
  • Il parere motivato dell'ARPAM, se negativo, è vincolante per il Comune e deve essere espresso entro sessanta giorni dalla prima trasmissione della richiesta e dei documenti se completa.
  • Resta ferma la facoltà dell'ARPAM e dell'ASL di chiedere al soggetto richiedente ogni ulteriore documentazione necessaria per il rilascio del parere.
  • Per ciascun impianto concesso il soggetto gestore dovrà dare, entro quindici giorni dall'attivazione, apposita comunicazione di entrata in esercizio. La comunicazione è inviata all'ARPAM e al Comune che ha rilasciato la concessione. L'ARPAM provvede alla verifica del rispetto dei limiti e delle condizioni previste nella concessione entro quindici giorni dalla suddetta comunicazione.

 


 

Ufficio di riferimento: Servizio Ambiente e Gestione del Territorio, tel. 0733.256.254.

 

 

Piano per le installazioni degli impianti di telecomunicazione con telefonia cellulare mobile

 

L’art.1-bis del vigente regolamento comunale per l’installazione degli impianti per le reti di telefonia radiomobile e degli impianti di trasmissione radiofonica, televisiva e servizi similari, disciplina la procedura volta all’approvazione del Piano guida, ivi compresa la necessaria acquisizione dei pareri preventivi da parte dell’ARPAM, dell’ASUR e della Commissione edilizia specialistica ex art. 61, 2° comma della L.R. n. 34/92, sentiti altresì tutti gli operatori in possesso delle previste licenze ministeriali nonché le Circoscrizioni comunali.

 

Per leggere tutto il testo

 

 

Urbino

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Urbino

 

Il Comune di Urbino si è dotato di un proprio Regolamento per l’installazione, il monitoraggio, il controllo e la razionalizzazione degli impianti di emittenza radiotelevisiva e stazioni radio base per la telefonia mobile

  • L’installazione o la modifica di impianti di emittenza radiotelevisiva o di stazioni radio base per telefonia mobile di qualsiasi tipo e dimensione sono subordinate al rilascio di concessione edilizia, del Regolamento Edilizio Comunale. Sono soggetti a concessione anche gli impianti installati su supporti mobili e/o richiesti a titolo temporaneo per un periodo superiore a sei mesi. In questi casi la concessione stabilirà il termine entro cui gli impianti dovranno essere rimossi e non sarà rinnovabile.
  • Gli impianti richiesti a titolo temporaneo per un periodo inferiore a sei mesi sono soggetti a semplice autorizzazione edilizia, anche questa non rinnovabile; dovranno rispettare in ogni caso i limiti e le procedure di cui al presente regolamento.
  • La domanda dovrà essere inoltre corredata di parere favorevole dell’A.R.P.A.M. (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale per le Marche).
  • Qualora le antenne, abbiano altezza superiore ai 12 metri, dovranno essere munite di dichiarazione di compatibilità paesistico ambientale di competenza regionale

 


 

Ufficio di riferimento: Servizio Edilizia – Ufficio Urbanistica e Ambiente

 

Regolamento per l’installazione, il monitoraggio, il controllo e la razionalizzazione degli impianti di emittenza radiotelevisiva e stazioni radio base per la telefonia mobile

 

L’installazione o la modifica di impianti di emittenza radiotelevisiva o di stazioni radio base per telefonia mobile di qualsiasi tipo e dimensione sono subordinate al rilascio di concessione edilizia ai sensi dell’art. 2, pt. q, del Regolamento Edilizio Comunale. Sono soggetti a concessione anche gli impianti installati su supporti mobili e/o richiesti a titolo temporaneo per un periodo superiore a sei mesi. In questi casi la concessione stabilirà il termine entro cui gli impianti dovranno essere rimossi e non sarà rinnovabile. Gli impianti richiesti a titolo temporaneo per un periodo inferiore a sei mesi sono soggetti a semplice autorizzazione edilizia, anche questa non rinnovabile; dovranno rispettare in ogni caso i limiti e le procedure di cui al presente regolamento.

Qualora le antenne, abbiano altezza superiore ai 12 metri, dovranno essere munite di dichiarazione di compatibilità paesistico ambientale di competenza regionale, ai sensi della delibera G.R. n.587/00.

 

Per leggere tutto il testo

 

Pesaro

Raccolta regolamenti comunali per installazione stazioni radiobase e impianti radiotelevisivi

Comune di Pesaro

 

Non c’è un regolamento comunale, si fa riferimento alla normativa nazionale.

 


 

 

Ufficio di riferimento: Servizio Urbanistica, tel. 0721387426.

 

Regolamento edilizio

 

Art. 67 Antenne radio e televisive

 

Per leggere tutto il testo

 

Tu sei qui:

Iscrizione newsletter

E-mail:
Nome:
Cognome:
Azienda:

Scrivi a...

Trovaci anche su...