Sicurezza sul lavoro

Corsi di formazione

Indagini strumentali

 

Calendario eventi

Luglio 2018
lunmarmergiovensabdom
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Misure

Campagne BluShuttle

Descrizione servizio  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">


 

La BluShuttle è una minivettura (smart cabrio) in grado di muoversi agevolmente anche nei centri storici urbani; è attrezzata con un misuratore in grado di effettuare misure estemporanee e dimostrative di campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici sia a bassa che ad alta frequenza presenti nella zona interessata.

 

La BluShuttle, su richiesta delle Amministrazioni Locali, può effettuare misure estemporanee di campo elettromagnetico, ad esempio in siti prossimi ad installaz

ioni per telefonia mobile, ad antenne per broadcasting radiotelevisivo, a cabine di trasformazione o a elettrodotti.

Per quanto riguarda il campo a radiofrequenza, i tecnici effettueranno misure della durata di 6 minuti, come da norma CEI 211-7, utilizzando il misuratore a larga banda PMM 8053A equipaggiato con la sonda EP330 (o in alternativa EP183) comunemente utilizzata per misure su sorgenti a radiofrequenza.

 

  Per i campi a bassa frequenza verranno invece effettuate misure istantanee di campo elettrico e magnetico, come da norma  CEI 211-6, tramite l’utilizzo del misurat ore a larga banda PMM 8053A e la sonda EHP50.

 

Al passaggio della Blushuttle possono essere associate iniziative di comunicazione tramite campagna stampa oppure incontri a tema con i cittadini che potranno incontrare i tecnici e porre loro domande, oppure una campagna BluShuttle può costituire un valido supporto a completamento di iniziative specifiche sui campi elettromagnetici o generiche sull’Ambiente messe in atto dalle Amministrazioni.


 


 

 

Per maggiori informazioni, preventivi, o se interessati ad organizzare una campagna di misure tramite veicolo BluShuttle cliccate Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.o chiamate lo  051- 846854   

Monitoraggio in continuo con centralina fissa

Descrizione servizio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 Il Consorzio Elettra 2000 offre anche la possibilità di effettuare monitoraggi di campo a radiofrequenza sul lungo periodo tramite l'utilizzo di centraline fisse multibanda PMM 8057F,dotate di un sensore a tre bande (0.1 - 3000 MHz, 0.1 – 862 MHz, 933 – 3000 MHz) con range di misura compreso tra 0.5 e 100 V/m e risoluzione pari a 0.1 V/m.

 

Le centraline di misura operano a distanza e in assenza di personale tecnico a presidio, e acquisiscono nel tempo i valori di campo elettrico, che permettono di tenere sotto controllo la variabilità temporale elettromagnetica delle emissioni elettromagnetiche da parte delle sorgenti.

 

Tali centraline vengono posizionate nei siti indicati dalle Amministrazioni ed ivi permangono per un periodo pattuito, misurando in continui i livelli di campo elettromagnetico e registrandone i valori. Ogni 24 ore i dati sono stati trasmessi attraverso la rete GSM ad un centro di controllo per essere poi sottoposti a procedura di validazione ed elaborati.

 

Il Consorzio Elettra 2000 oltre alla fornitura della centralina, alle ordinarie operazioni di installazione, disinstallazione e rilocazione, alla gestione in remoto del flusso di dati con relative elaborazioni, cura anche tutte le procedure di controllo quotidiano del funzionamento del sistema di monitoraggio.

 

Su richiesta del cliente, la centralina viene installata in loco per un periodo di tempo prefissato che può variare da alcune settimane fino a due anni, il corretto funzionamento viene controllato da remoto tramite centro di controllo, lo scarico dei dati e la relativa elaborazione statistica vengono garantiti su base quotidiana. In caso di malfun

zionamento i tecnici del Consorzio Elettra 2000 interverranno prontamente per ripristinare le condizioni di funzionalità. Relazioni intermedie verranno fornite con una periodicità concordata con il cliente, oltre ad una dettagliata relazione finale.

 

L’elaborazione statistica dei dati avviene con periodicità quotidiana ed eventuali superamenti dei limiti o dei valori di azione vengono prontamente segnalati.

 

 


Altri servizi disponibili su richiesta del cliente sono:

 

  • Invio quotidiano di un report sintetico dei risultati delle misure nelle 24 ore
  • Pubblicazione dei dati in forma aggregata (valore medio, mediana, 95° e 5° percentile, grafici degli andamenti) su portale internet con periodicità concordata

 

 


 

 

 Per maggiori informazioni o per la richiesta di un preventivo, cliccare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare lo 051- 846854  


 

Attività di misura e campagne informative

 

Il Consorzio Elettra 2000 grazie alle sue competenze in materia di rilevazioni strumentali e di analisi elettromagnetica, mette a disposizione il suo ampio parco strumenti e i suoi tecnici per effettuare misurazioni, sia in banda larga che in banda stretta, di campo elettrico, magnetico ed elettromagnetico su siti segnalati, ai fini di verificare il rispetto dei limiti e dei valori di attenzione previsti dalla normativa in materia di tutela e salvaguardia della popolazione, dei lavoratori e dell’ambiente.

 

Oltre alle campagne di misura spot, il Consorzio Elettra 2000 propone anche un monitoraggio in continuo delle emissioni elettromagnetiche tramite centraline fisse che possono essere gestite in remoto da un centro di controllo.

 

Le campagne di misura sono indirizzate a:

 

  • Amministrazioni Locali che desiderano effettuare campagne di monitoraggio dei campi elettromagnetici sul territorio o su siti specifici caratterizzati da criticità. Tali campagne, su richiesta, possono essere affiancate ad eventi di comunicazione dedicati ai cittadini.

 

  • Privati cittadini che desiderano conoscere i livelli di campo elettromagnetico presenti all’interno delle propria abitazioni o nelle pertinenze esterne di proprietà

 

  • Aziende chiamate ad ottemperare alla valutazione del rischio da esposizione professionale all’agente fisico campi elettromagnetici come da Decreto Legislativo 81/2008. In questi casi, su richiesta, le campagne di misura possono essere affiancate ad un evento di informazione/formazione rivolto ai lavoratori.

 Le misurazioni, eseguite da tecnici qualificati seguendo le norme vigenti e ed effettuate con strumenti dotati di taratura SIT, prevedono anche il rilascio di una completa relazione tecnica e, su richiesta, la pubblicazione dei risultati su un portale  dedicato.

 

Le attività proposte per quanto riguarda la misurazione dei livelli di campo elettrico, magnetico ed elettromagnetico sono le seguenti:

 

 

 

 

 

 

 

Misure di campo a bassa frequenza

Descrizione servizio    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Questa tipologia di misura viene proposta per valutazioni di impatto elettromagnetico derivante da sorgenti in genere a frequenza industriale (50 Hz), tra cui le più presenti negli ambienti comuni di vita e di lavoro sono gli elettrodotti, le cabine di trasformazione, i quadri comando per l’energia elettrica, gli elettrodomestici in genere. 

  

La strumentazione utilizzata consiste in un misuratore portatile a larga banda PMM8053A equipaggiato con la sonda EHP50 capace di effettuare misure isotropiche di campo elettrico e magnetico nella banda compresa tra 5 Hz e 100 KHz. Tale banda comprende la frequenza di 50 Hz, che risulta di fatto la maggiore fonte di impatto elettromagnetico a bassa frequenza sul territorio, nelle aziende ed all’interno della abitazioni. 

 

 

  Il misuratore isotropico a larga banda è in grado di effettuare una precisa rilevazione del fondo elettromagnetico, intendendo con tale termine la somma quadratica dei contributi di tutte le emissioni che pervengono al sensore di misura da differenti sorgenti presenti nell’area di indagine. 

Prima di procedere con la misura, verrà eseguita una ispezione visiva dell'impianto responsabile dell'impatto elettromagnetico, con la finalità di individuare le modalità attraverso le quali il campo elettrico ed il campo magnetico vengono diffusi nello spazio circostante gli impianti stessi. Questa ispezione preliminare consentirà di definire in modo più efficace i punti da selezionare ai fini dell’indagine valutativa. 

  

In corrispondenza di ciascuno dei siti di misura individuati sia secondo le modalità descritte sopra, sia in funzione delle criticità segnalate, verranno effettuate due misure, rispettivamente di campo elettrico (unità di riferimento Volt/metro) e di campo magnetico (unità di riferimento microtesla), ponendo lo strumento su cavalletto dielettrico estensibile, col sensore a 150 cm dal piano di calpestio, dopo aver verificato l'assenza nelle vicinanze di eventuali strutture metalliche capaci di perturbare il campo elettrico e di fatto invalidare il risultato della misura. 

  

La misura viene avviata in modalità automatica, per una durata prefissata, al termine della quale lo strumento fornisce il valore RMS della media dei campioni raccolti nel periodo. Il valore tipico di media per questa tipologia di misure è di alcuni minuti (1-3 minuti). 

  

I valori ottenuti per ogni punto di misura al termine del periodo di media temporale (rispettivamente di campo elettrico in Volt/metro e di campo magnetico in microtesla), rappresentano il risultato della misura, e verranno riportati nella relazione finale, unitamente ai seguenti dati: 

  

  • coordinate civiche, topografiche e geografiche dei siti misurati; 

  

  • data e orario delle misure; 

  

  • riferimento per la fotografia documentale; 

  

  • condizioni meteorologiche. 

  

 Sulla base di quanto emerso dalle misure effettuate con la metodologia sopra descritta si analizzerà per ogni singolo caso la necessità nonché la praticabilità di effettuare una misura continuativa della durata di ventiquattro ore. 

 

Tutte le misure vengono eseguite da tecnici specializzati in ottemperanza a quanto indicato nelle linee guida CEI 211-6 "Guida per la misura e la valutazione dei campi elettrici e magnetici nell'intervallo di frequenza 0 Hz - 10 kHz, con riferimento alla esposizione umana". La strumentazione utilizzata è di proprietà del Consorzio Elettra 2000 ed in regola con le calibrazioni periodiche 

 

Il pacchetto comprende: 

 

  • studio specifico delle caretteristiche dell'ambiente e della sorgente 

 

  • scelta dei punti in cui effettuare le misure di valutazione 

 

  • esecuzione delle misure 

 

  • invio di una dettagliata relazione finale

 

 


 

Per maggiori informazioni chiamate lo  051- 846854   

Misure di campo a radiofrequenza

 Descrizione servizio      Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questa tipologia di misura viene proposta per valutazioni di impatto elettromagnetico a radiofrequenza. 

Tra le sorgenti le cui emissioni elettromagnetiche possono essere controllate con le misure che verranno descritte a breve possono essere citate, le stazioni radiobase per telefonia mobile, gli array di antenne per broadcasting radiotelevisivo, gli apparati WiFi, i forni a microonde e tante altre presenti in ambiente, all’interno delle case e nei luoghi di lavoro. 

   

La strumentazione utilizzata consiste in un misuratore portatile a larga banda PMM8053A equipaggiato con la sonda EP330 o EP183 capace di effettuare misure isotropiche di campo elettromagnetico nella banda compresa tra 100 kHz e 18 GHz. 

Tale banda comprende di fatto tutte le possibili emissioni radioelettriche capaci di costituire fonte di impatto elettromagnetico sul territorio, all’interno delle abitazioni e nella maggior parte delle aziende. Per le emissioni radar va fatto un discorso a parte che viene trattato su richiesta specifica del cliente. 

 

 

Il misuratore isotropico a larga banda è in grado di effettuare una precisa rilevazione del fondo elettromagnetico, intendendo con tale termine la somma quadratica dei contributi di tutti gli impianti che pervengono al sensore di misura, senza effettuare alcuna distinzione. Per poter distinguere tra le sorgenti occorre utilizzare un misuratore a banda stretta.

 

 

     

 

 

Prima di procedere con la misura, verrà eseguita una ispezione visiva preliminare dell'impianto o della struttura responsabile dell'impatto elettromagnetico, soprattutto al fine di intuire le modalità di irradiazione del campo elettromagnetico negli spazi circostanti; verrà anche effettuata una ricognizione spot, con misure istantanee atte ad individuare le zone in cui il livello di campo elettrico risulta più elevato. Questi rilievi preliminari, unitamente allo studio della localizzazione delle sorgenti hanno come obiettivo il definire con più efficacia i siti da sottoporre a indagine strumentale. 

  

In corrispondenza di ciascuno dei siti selezionati sia secondo le modalità descritte sopra, sia in funzione delle criticità segnalate, verrà effettuata una misura del fondo elettromagnetico, ponendo lo strumento su cavalletto dielettrico estensibile, col sensore a 150 cm dal piano di calpestio, dopo aver verificato l'assenza nelle vicinanze di eventuali strutture metalliche capaci di perturbare la distribuzione del campo elettrico. 

  

La misura viene avviata in modalità automatica, per una durata prefissata, al termine della quale lo strumento fornisce il valore RMS della media dei campioni raccolti nel periodo. Sulla base di quanto riportato nel DPCM 8 luglio 2003 e nelle Linee Guida CEI 211-7, ogni misura avrà durata complessiva pari a 6 minuti o multipli. 

Il valore ottenuto per ogni punto di misura al termine del periodo di media temporale rappresenta il risultato della misura, e verrà riportato nella relazione finale, insieme ai seguenti dati: 

  

  • identificazione dell'impianto trasmittente; 

  

  • coordinate civiche, topografiche e geografiche dei siti misurati (in particolare la distanza dall'antenna emittente e l'angolatura zenitale); 

  

  • data e orario delle misure; 

  

  • riferimento per la topografia documentale; 

  

  • condizioni metereologiche (solo per misure effettuate in esterno) 

  

Una relazione dettagliata, comprensiva di risultati e procedure verrà consegnata al cliente una volta conclusa la campagna di misure. 

 

 

 Tutte le misure vengono eseguite da tecnici specializzati in ottemperanza a quanto indicato nelle linee guida CEI 211-7 "Guida per la misura e la valutazione dei campi elettromagnetici nell'intervallo di frequenza 100 kHz - 3 GHz, con riferimento alla esposizione umana". La strumentazione utilizzata è di proprietà del Consorzio Elettra 2000 ed in regola con le calibrazioni periodiche. 

 

Il pacchetto comprende: 

 

  • studio specifico delle caretteristiche dell'ambiente e della sorgente 

 

  • scelta dei punti in cui effettuare le misure di valutazione sulla base dei criteri sopra indicati 

 

  • esecuzione delle misure con strumento a banda larga 

 

  • invio di una dettagliata relazione finale

 

 


 

 Per maggiori informazioni chiamare lo 051- 846854    
 

 

Strumenti di misura

 

Tipo
Costruttore
Modello
Utilizzo

 

Analizzatore di spettro 9 KHz - 3 GHz
HP
E4402B
Misura selettiva di CEM tra 0,9 KHz e 3 GHz

 

Analizzatore di spettro 100 KHz - 3 GHz
NARDA
SRM300
Misura selettiva di CEM tra 0,1 e 3000 MHz
Sonda E triassiale 75 MHz - 3 GHz
NARDA
BN 3501/01
Sensore triassiale per misura di campi E tra 75 MHz e 3 GHz
Sonda E 100 KHz - 300 MHz
NARDA
BN 3501/02
Sensore monoassiale per misura campi E tra 0, 1 e 300 MHz
Sonda H 100 KHz - 300 MHz
NARDA
BN 3501/01
Sensore monoassiale per misura di campi H tra 0,1 e 300 MHz

 

Antenna biconica 80 MHz - 2100 MHz
Seibersdorf
kit 10200
antenna biconica da utilizzare insieme ad analizzatore di
Tripode in legno per ant. PBA 10200
Seibersdorf
ATU 510
spettro per misure selettive tra 80 e 2100 MHz

 

Antenna bilog
Schaffner
CBL 6143
Antenna biconica/log-periodica da utilizzare insieme ad analizzatore di spettro per misure selettive tra 30 MHz
Treppiede per antenna bilog
Schaffner
CTP 6097A
e 3000 MHz

 

Antenna per misure CEM (biconica 30-200 MHz)
PMM
BC-01
Kit di antenne (biconica + log periodica) da utilizzare insieme ad analizzatore di spettro per misure selettive
Antenna per misure CEM (Log periodica 200-2500 MHz)
PMM
LP-02

tra 30 MHz e 2500 MHz

 

Misuratore cem a larga banda
Wandel & Goltermann
EMR300
Kit portatile per misure a larga banda di campi E tra 100 Khz e 3 GHz
Sonda isotropica per campo elettrico 100 KHz - 3 GHz
Wandel & Goltermann
Tipo 8

 

Misuratore cem a larga banda
PMM
8053B
Sensore isotropico campi E 100 KHz - 3 GHz
PMM
EP-330
Kit portatile per misure a larga bamda di campi E tra 100 KHz e 3 GHz e di campi E/H in banda ELF
Sensore isotropico campi E/H 5 Hz - 5 KHz
PMM
EHP50C
 
Treppiede in legno
PMM
TR-02A
 
Sensore isotropico campi E RMS 1 MHz - 18 GHz
PMM
EP333
Kit portatile per misure a larga banda di campi E/H tra 9 KHz e 30 MHz; di campi E tra 100 KHz e 18 GHz;
Sensore isotropico campi E 1 MHz - 18 GHz
PMM
EP183
di campi E ad elevata dinamica tra 1 MHz e 18 GHz
Sensore isotropico campi E/H 9 KHz - 30 MHz
PMM
EHP200
 

Attività di misura e verifica

 

Elettra 2000 possiede riconosciute competenze in materia di rilevazioni strumentali e analisi elettromagnetica attraverso modellistiche che vengono messe a disposizione dei soggetti istituzionali allo scopo di favorire il miglioramento degli standard di tutela e salvaguardia della popolazione e dell'ambiente.

 

 

Il Consorzio Elettra 2000 possiede un ampio parco strumenti che, su richiesta della Amministrazione viene messo a disposizione, unitamente alla figura di un tecnico esperto che provvederà ad effettuare misure di campo elettromagnetico su siti segnalati; tutti gli strumenti in possesso al Consorzio sono dotati di taratura SIT, le misure vengono eseguite a norma di legge ed al termine della campagna, viene consegnata una relazione tecinica firmata contenente i seguenti dati:

 

  •  descrizione completa del sito;

 

  •  riferimenti normativi specifici;

 

  •  caratteristiche della strumentazione con cui sono state effettuate le misure;

 

  •  copia dei certificati di taratura degli strumenti;

 

  •  descrizione del protocollo di misura utilizzato;

 

  •  aspetti caratteristici dei punti di misurazione scelti, comprensiva di documentazione fotografica;

 

  •  livelli di campo misurati comprensivo di dettagliata analisi dei risultati e confronto con i vigenti limiti di legge

 

Dal punto di vista tecnico vengono effettuate due tipologie diverse di misurazione:

 

 

 

Al termine di una campagna di misura o di monitoraggio, il Consorzio Elettra 2000 può organizzare, su specifica richiesta della Amministrazione, una campagna di informazione destinata ai cittadini e finalizzata a illustrare in dettaglio i risultati delle attività di misura, le modalità con cui le suddette misure sono state condotte, ed infine, il significato dei numeri in uscita dallo strumento.

 

In genere viene organizzato, in orario serale, un incontro durante il quale i tecnici che hanno eseguito le misure illustrano ai cittadini i risultati della campagna e rispondono alle loro domande provvedendo anche a distribuire materiale.

Tu sei qui:

Iscrizione newsletter

E-mail:
Nome:
Cognome:
Azienda:

Scrivi a...

Trovaci anche su...